Skip to main content

Diventano pienamente efficaci, e saranno accessibili a partire dal mese di settembre, gli aiuti previsti dai bandi NextAppennino del Fondo complementare al Pnrr per le aree sisma 2009-2016. Si tratta di aiuti forti e consistenti che lo Stato mette a disposizione, in base alla normativa temporanea europea per fronteggiare sia l’emergenza causata dal Covid, che quella dovuta al conflitto in Ucraina.

Le Ordinanze emanate sono relative a ben 11 bandi per un valore di circa 700 milioni di Euro.

Questi incentivi per le imprese puntano al rilancio economico e sociale delle quattro regioni colpite dal sisma del 2009 e del 2016 (Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria). L’obiettivo è sostenere gli investimenti, stimolare l’innovazione, rafforzare le attività produttive così come la forza competitiva di questi territori.

Va sottolineato che, possono beneficiare delle agevolazioni i liberi professionisti e le imprese aventi sede legale ed operativa nei Comuni dei crateri sismici 2009 e 2016. Nel caso di progetti imprenditoriali presentati da attività già operative al di fuori delle aree dei crateri 2009 e 2016, l’ubicazione dell’iniziativa da agevolare all’interno dei territori obiettivo è riferita esclusivamente alla sede operativa interessata dal programma di investimento.

Tipologie di Incentivi

Interventi a sostegno agli investimenti: con una dotazione di 190 milioni di euro, favorisce gli investimenti, principalmente di tipo innovativo, con un’attenzione particolare alla transizione economica, ecologica e digitale, all’impatto occupazionale e alla crescita dimensionale delle imprese. Favorisce anche gli interventi per aumentare l’efficienza del processo di smaltimento e riutilizzo del ciclo delle macerie.

Interventi a sostegno delle attività produttive: sostiene, con una dotazione di 198 milioni di euro, la nascita, lo sviluppo e il consolidamento delle attività imprenditoriali, per contribuire al ripopolamento, alla valorizzazione e alla rivitalizzazione dei centri colpiti dagli eventi sismici del 2009 e del 2016. Si sviluppa in tre tipologie di intervento.

Interventi per turismo, cultura, sport e inclusione: con una dotazione di 180 milioni di euro, favorisce la valorizzazione dei territori e delle imprese e del Terzo settore, attraverso 3 specifici ambiti di iniziative a sostegno del turismo, delle attività imprenditoriali creative e culturali, e dell’inclusione sociale.

Economia circolare e ciclo delle macerie: con una dotazione di 50 milioni di euro, sostiene la valorizzazione delle risorse ambientali, forestali e agroalimentari attraverso interventi di sistema per la realizzazione di piattaforme di raccolta e trasformazione delle risorse naturali e locali.

Tempi

Procedura a sportello
Data inizio presentazione delle domande: 15 settembre 2022, ore 10:00
Data fine presentazione delle domande: 14 ottobre 2022, ore 23:59

Procedura a graduatoria
Data inizio presentazione delle domande: 15 settembre 2022, ore 10:00
Data fine presentazione delle domande: 31 ottobre 2022, ore 23:59

Per maggiori dettagli consulta il sito https://nextappennino.gov.it/
Oppure inviaci una e-mail: info@cluster-marche.it

Selene Caldieri

Author Selene Caldieri

More posts by Selene Caldieri